Bilanci energetici di Ateneo

 

Quanto consuma l'Università di Pisa per la fornitura di energia elettrica, gas metano e gasolio?

In questo articolo sono sintetizzati ed analizzati i consumi dei principali vettori energetici (energia elettrica, gas naturale, gasolio per riscaldamento) dell'Ateneo pisano negli ultimi anni, in termini sia di spesa energetica che economica.

I valori dei consumi annuali (con possibili variazioni e aggiornamenti in particolare sul dato del gas naturale dovuto ai conguagli successivi alla comunicazione) sono rilevanti ai fini dell'obbligo di nomina del Responsabile per l'uso razionale dell'energia (Energy Manager) se l'ente ha consumi maggiori di 1000 tep (art.19 c. 1 del DL 10/91. 

Si riporta qui una tabella riassuntiva con i principali dati suddivisi per vettore energetico e riferiti all'anno solare. Si riportano anche i valori convertiti in tonnellate di petrolio equivalente (tep) poichè tale unità di misura permette un confronto omogeneo tra i valori dei vari vettori. I consumi sono riportati anche nel grafico seguente per mostrare in modo più chiaro lo sviluppo del loro andamento dal 2015 al 2023. 

    2015 2016 2017 2018 2019 2020 2021 2022 2023
Spesa economica per fornitura energia elettrica [Mln€] 4.95 4.12 4.58 3.94 5.58 4.58 4.16 11.56 6.27
Consumo energia elettrica [MWh] 25931 26043 26268 26103 26361 22902 24982 25045 22830
Consumo energia elettrica (tep) [tep] 4849 4870 4912 4881 4929 4283 4672 4683 4269
Spesa economica per fornitura gas naturale [Mln€] 1.21 1.37 1.43 1.33 1.25 1.38 1.61 2.52 1.57
Consumo gas naturale [kSmc] 1594 1823 1992 2019 2018 2076 2127 1777 1358
Consumo gas naturale (tep) [tep] 1333 1524 1665 1688 1687 1736 1778 1485 1135
Spesa economica per fornitura gasolio [k€] 36 34 38 36 32 24 23 21 10
Consumo gasolio [kl] 37 36 36 31 30 22 21 16 8
Consumo gasolio (tep) [tep] 31 31 31 27 26 19 18 14 7
Produzione elettrica rinnovabile [MWh] 31.29 31.58 31.63 22.17 22.55 26.47 31.73 32.99 29.40
Produzione elettrica rinnovabile (tep) [tep] 5,85 5,90 5,91 4.15 4.22 4.95 5.93 6.17 5.5
altri consumi (GPL) [tep] 2.53 4.13 2.10 2.65 2.31 1.23 0.99 1.97 0
Consumo totale [tep] 6221 6436 6616 6603 6648 6044

6475

6191

5417

 

 grafico consumi 2015 2024

Come si nota, complessivamente l'ateneo spende mediamente (escluso l'anno 2022) circa 6 mln di euro per approvvigionamenti energetici (IVA inclusa), di cui circa l'80% per la fornitura di energia elettrica, che rappresenta il vettore predominante. 

Si segnala che per l'anno 2022 la spesa economica risulta molto maggiore della media (+244% rispetto al 2021) a causa dell'andamento del mercato energetico nazionale, a fronte di una diminuzione dei consumi energetici (-4,5% rispetto al 2021).

L’anno 2023 vede, al netto di alcuni casi di voltura di utenze, una diminuzione rispetto ai valori dell'anno 2022 di circa -7% sul vettore elettrico e circa -20% sul vettore gas, oltre a riduzioni anche degli altri vettori minori. Dall’analisi dei dati, la riduzione dei consumi è presente per la maggioranza delle utenze e nella maggior parte dei mesi, sia per le utenze gas che per quelle elettriche (per quest’ultima particolarmente marcata a giugno, complice una stagione meteo favorevole, e agosto). Alcune tra le principali cause di tale diminuzione sono legate, oltre al meteo favorevole nel mese di maggio-giugno, all’ottimizzazione delle accensioni impiantistiche in funzione degli orari di utilizzo e dei giorni di chiusura, grazie anche alla nuova installazione di sistemi di telegestione, nonché all’uso di quelli già esistenti; nonché agli interventi di efficienza energetica sugli impianti di illuminazione (sostituzione di corpi illuminanti vetusti con nuovi a LED, nuova regolazione degli stessi) e sugli impianti termici; infine alla sensibilizzazione dell’utenza a comportamenti maggiormente responsabili. Anche dal punto di vista economico, l’anno 2023 vede una riduzione drastica (circa -46% per l’energia elettrica e -40%per il gas naturale) dovuta, oltrechè alla diminuzione dei consumi, all’andamento nazionale del mercato energetico.  

Riguardo l’andamento dei consumi elettrici, essi risultano in leggera crescita nel periodo pre-pandemia (+1.6% del 2019 rispetto al 2015), anche dovuti all'entrata in regime di alcuni nuovi edifici universitari come il Polo Piagge e il Polo San Cataldo), mentre subiscono un calo del -13% nell'anno 2020 rispetto al 2019 in conseguenza della situazione di emergenza sanitaria. I consumi del 2022 (sostanzialmente identici a quelli del 2021) risultano inferiori del -5% rispetto al 2019, dato importante e positivo anche tenendo conto del fatto che due ulteriori edifici sono entrati nel patrimonio di Ateneo in questo periodo (Palazzina Modica e Polo San Rossore). I consumi del 2023 sono appunto ulteriormente diminuiti del -7% rispetto al 2022.

I consumi di gas naturale hanno un andamento meno stabile, dovuto all'andamento meteorologico e anche al fatto che su tale vettore ci sono le incertezze del dato legate ai conguagli successivi al periodo di riferimento della fattura. Complessivamente il consumo di gas naturale è aumentato di circa +11% dal 2015 al 2022. In particolare si è registrato un aumento di +26% in periodo pre-pandemia, ovvero tra il 2019 e il 2015 (anche dovuto all'entrata a regime di alcuni nuovi edifici), ed ulteriori aumenti anche durante il periodo di emergenziale di chiusura (+5% del 2021 rispetto al 2019). I consumi degli anni post-pandemia hanno andamento decrescente rispetto al dato pre-pandemia (anno 2019): rispettivamente -12% nel 2022 e -33% nel 2023.

I consumi di gasolio sono invece diminuiti costantemente dal 2016 al 2023, con una diminuzione del 78%, dovuta a progressivi smantellamenti di centrali termiche a gasolio convertite al vettore gas naturale o elettrico e minore utilizzo di quelle rimanenti. 

ll valore della spesa economica varia annualmente in funzione, oltre che dei consumi, anche dei corrispettivi tariffari e delle gare di fornitura energetica condotte annualmente per ogni vettore (salvo il gasolio) dalla centrale di committenza Società Consortile Energia Toscana scarl, in quanto soggetto aggregatore della Regione Toscana.